Una volta asportato il vecchio teak si deve carteggiare la superficie prima con grana 40 e poi con 80. Per evitare di rovinare le murate laterali (fianco tuga, pozzetto ecc.) si consiglia di attaccare il più in basso possibile una stecca di legno sottile con del nastro adesivo in modo da proteggere la superficie laterale durante l’utilizzo della levigatrice.

Buona norma è rimuovere non solo i residui di legno ma anche quelli del collante precedente finché non si vede il colore originale dell’imbarcazione.

L’asportazione totale  dello strato di collante è consigliata perché non si può sapere se il nuovo collante è compatibile: se in precedenza è stato usato un collante a base silanica, l’uso di un poliuretanico non  può aggrappare e ci troveremmo un pavimento galleggiante e con infiltrazioni di acqua.

Dopo la levigazione e la rimozione dei residui la pavimentazione risulterà bianca, opaca e impolverata: pulire quindi la pavimentazione con abbondante acqua e spugna oppure utilizzare un aspirapolvere potente. La superficie alla mano non dovrà lasciare residui di polvere bianca.

Prima di procedere oltre è importante lasciare asciugare completamente le superfici.